Daniel Olmo Carvajal

Nome: Daniel Olmo Carvajal

Data di nascita: 07/05/1998

Luogo di nascita: Terrassa (Spa)

Nazionalità: Spagna/Croazia

Squadra attuale: Dinamo Zagabria

Squadra di appartenenza: Dinamo Zagabria

Ruolo: trequartista 

Piede: destro

 

 

Carriera

Figlio d’arte (anche il padre Miquel era calciatore anche se in serie minori spagnole) Daniel cresce prima nell’Espanyol e poi nella cantera del Barcellona fino all’agosto 2014 quando lascia la Catalogna alla volta della Croazia dove si accasa al club più importante del paese ovvero la Dinamo Zagabria. In Croazia sia a livello giovanile che di prima squadra raggiunge ottimi risultati vincendo tra l’altro nel 2018 il premio come miglior giocatore della 1 HNL. Con i Modri ha totalizzato in prima squadra 92 presenze con 20 gol e 20 assist. Di nazionalità spagnola e croata ha militato finora nelle selezioni under delle furie rosse fino all’under 21 dove attualmente è impiegato. Il ct Croato Dalic ha già reso pubblico che convocherà il ragazzo nella nazionale A, ritenendo il suo profilo perfetto per la filosofia di gioco su cui vuole lavorare.

dani olmo 2

Caratteristiche Tecniche

Dani Olmo è un giocatore di grande qualità che ha ricoperto sia il ruolo di trequartista centrale che esterno offensivo, specialmente a sinistra per andare dentro al campo col destro, che interno di un centrocampo a tre. Dotato di una tecnica di base importante e di un dribbling sontuoso dimostra la propria abilità soprattutto negli spazi stretti e tra le linee. La varietà di soluzioni che può dare alla manovra della squadra è molteplice: inserimento con la palla e smistamento agli attaccanti che attaccano la profondità, ricerca del uno contro uno sull’esterno o nel corridoio e puntare il lato corto dell’area di rigore, soluzione da fuori sia in azione personale che a smarcarsi su passaggi dei compagni. Anche i numeri testimoniano il suo equilibrio tra capacità di finalizzare e rifinire con numero di gol e assist che si equivalgono. Non è veloce sul medio-lungo e ha istintivamente bisogno di svariare per procurarsi il cono di luce idoneo a sviluppare l’azione con strappi in accelerazione di pochi metri per superare il diretto avversario.Le sue caratteristiche ci fanno pensare che confinarlo sull’esterno non esalti le sue qualità, noi lo vediamo come un trequartista centrale in grado come detto sia di rifinire sia di finalizzare. E’ indubbiamente un prospetto da campionato importante ma per la sua collocazione lo preferiremmo in una squadra che lo lasci libero nei movimenti.

 

 

Condividi:
Facebook
Twitter
Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *